📁
Volgograd Viaggiare in Russia a VolgogradVolgograd
Viaggio a Volgograd

Tour per le vie del centro

Volgograd: Insegna della mensa universitaria
Volgograd
Insegna della mensa universitaria

Districarsi per le vie del centro risulta abbastanza facile, anche senza una cartina, nonostante non esistano indicazioni scritte con i caratteri latini, questo per via del fatto che il cuore di Volgograd è costruito a reticolo e le singole aree sono ben distinte e facilmente identificabili anche senza una bussola. Incominciamo con il dire che il fulcro cittadino viene determinato dall’incrocio dei viali “prospettiva Lenina” e “Alleia Geroev”; tutto ciò che rimane perpendicolare o parallelo tra questi viali, fa parte del reticolato elite del centro di Volgograd,  in questa area si trovano una infinità di cafè, locali e ristoranti di ogni genere e per tutte le tasche (i prezzi in genere estremamente bassi ovunque, nei locali più alla buona i prezzi delle consumazioni sono praticamente identici a quelli dei negozi di alimentari, fermo restando che ci sono e sono parecchi anche i locali più raffinati per un target di alto livello).
Questa guida non sarebbe completa se non riuscisse a trasmettere le sensazioni che si possono percepire girando per il centro cittadino, quindi incominciamo con il dire che la sensazione che si prova a passeggiare nelle ore diurne, è la stessa di quella che si assapora nelle località di mare in Italia la sera: Un’infinità di giovani a passeggio, sulle panchine dei parchi, sul lungofiume; In ogni angolo di verde c’è un bar all’aperto con sedie e tavoli in plastica e ombrelloni (tipo quelli che si vedono nelle località di mare), il movimento di gente e persone è impressionante, durante il periodo estivo, il viavai è superiore a quello riscontrabile in qualsiasi altra città dell’est Europa (fatta eccezione per la prospettiva Nevsky a San Pietroburgo). Se ci spostiamo nella zona delle università (quella tecnica e pedagogica, che stanno una di fronte all’altra), troviamo la spiegazione al perché vediamo girare così tanta gente giovane! Il centro è soprattutto un importante “zona studi universitari”, con annesso il suo campus e le case per studenti. All’interno di questo complesso c’è anche una mensa universitaria (la mensa statale dell’instituto tecnico) il cui accesso non viene negato a nessuno, e qui veramente è possibile pranzare con due soldi rimanendo inseriti nel contesto universitario (la mensa è aperta dalle 9 alle 17 senza interruzioni). Il percorso breve che da questa area giunge fino all’università di medicina, è costeggiato da localini estremamente economici proprio perché si tratta di ambienti il cui terget sono gli studenti che frequentano i corsi. Seguendo invece la linea perpendicolare che unisce piazza “Pavshikh Borzov” alla “Fontana dell’Amicizia Fra i Popoli” (“Fontan Drujba Norodov”) ci troviamo immersi tra locali, club, birrerie, ristoranti, di livello decisamente più alto ma dai costi quasi sempre accessibilissimi ad una clientela occidentale: Nel piano terra degli edifici prospicienti trovano dislocazione quelli che sono i locali più elite, mentre all’aperto lungo le zone alberate e i parchi trovano dislocati dei piccoli punti estremamente economici in cui vendono gelati, birra, panini, ecc. e che fungono da ritrovo per chi di passaggio.
La città è per così dire “goduriosa” al massimo, il passeggiare per il centro dona piacere, se non fosse altro per i volti di bella presenza femminili ai quali basta uno sguardo per strappare un sorriso.

Argomenti nella stessa categoria