📁
Volgograd Viaggiare in Russia a VolgogradVolgograd
Viaggio a Volgograd

Sicurezza

Volgograd
Volgograd

Una volta giunti a destinazione, come giro di ispezione vi consigliamo di farvi una passeggiata per il centro, partendo dalla stazione ferroviaria (bellissima, date un occhiata all’interno senza scattare foto perché vietato), e scendete verso il porto fluviale. Da subito la cosa che salta all’occhio è la presenza di polizia ovunque, la città sembra sotto assedio dalle forze dell’ordine che controllano ogni anomalia. Mai visto un esubero tale di forze dell’ordine, ci sono più poliziotti qui che marinai a Murmansk, quindi il posto è da considerarsi sicuro non solo per il “viaggiatore fai da te” ma anche e soprattutto per tutti coloro che viaggiano con la famiglia, bambini, anziani ecc.
Consigliamo di non girare assolutamente con l’originale dei documenti in tasca (anche se le normative non riconoscono delle copie come documenti validi), portatevi appresso la fotocopia di tutto (visto, passaporto, carta immigrazione) perché se perdete il vostro passaporto, rimarrete bloccati qui a vita (senza il passaporto non è possibile nemmeno rientrare in treno!), nel caso la milizia (polizia) vi fermi mentre ve ne andate a zonzo sprovvisti di documenti in originale, e capisce che mettendovi in soggezione possono spillarvi qualche soldo (non più di 100 rubli) vi terranno fermi per un quarto d’ora per chiacchierare un pochino… ma guardateli bene: Sono sporchi e a giudicare dalle mani questi fanno i poliziotti “parttime” poi durante il resto della giornata vangano l’orto e raccolgono patate, tranquilli quindi: Nei loro confronti apparirete come dei “signori” e non vi verrà fatto torto alcuno; Tuttavia si consiglia a tutti coloro che ritengono di apparire alla vista dei poliziotti come dei “benemeriti pellegrini” (anziché dei “signori”) di portarsi appresso i documenti in originale in modo da evitare questioni di sorta. Se il vostro aspetto non si confonderà con quello dei russi del posto, verrete fermati diverse volte per brevissimi controlli formali, non girate con marsupi, zainetti o guide turistiche sotto il braccio (sarete molto insoliti per la polizia), cercate piuttosto di confondervi con la popolazione autoctona, indossando abiti scuri o tute sportive, se avete del bagaglio da portarvi appresso, mettetelo in buste per la spesa (come fanno i russi) e non nelle borse, se poi mentre girate tenete una bottiglietta di birra locale in mano, sarete perfettamente mimetizzati con la popolazione autoctona! Per questa città, come per tutte le città del mondo, si consiglia di non girare con somme di denaro considerevoli addosso.
A proposito di sicurezze c’è da dirsi che la città è piena di posti che si prestano per “imboscate”, abbiamo voluto quindi provare di persona ad attraversare di notte alcune di dette zone, e l’unica cosa che possiamo dire è che ci è parso tutto molto tranquillo, addirittura nelle zone buie di notte capita sovente di incontrare ragazze meravigliose mezze brille che stanno a bersi la birra dalla bottiglia.
Se volete farvi quattro risate, sul fianco sinistro della stazione ferroviaria c’è la rappresentanza dell’ufficio del presidente della Federazione Russa: Mettetevi a passeggiare li innanzi con fare sospetto (fate finta di avere una radiolina o cose simili), vedrete le forze speciali russe (OMON) spuntare da ogni dove e calarsi giù dai tetti con le corte (tipo ninja).

Argomenti nella stessa categoria